I traduttori Tradaction

Un team di professionisti multilingua

Traduttori

Le persone sono il capitale più grande di Tradaction e questo spazio è tutto per loro! Grazie a tutti i nostri traduttori! Se oggi siamo quello che siamo, è grazie a voi!

Spazio alla voce di chi ogni giorno vive di parole e con quelle parole restituisce un’anima ai testi.

Ho iniziato a lavorare con Tradaction nel 2013 e, sin dai primi lavori, ho capito che era un rapporto destinato a durare: la professionalità nella gestione degli incarichi e dei pagamenti, lo sforzo di venire incontro alle esigenze del cliente senza dimenticare il traduttore, l’attenzione al mio lavoro e il rispetto che ho percepito nei confronti miei e di quello che facevo, sono caratteristiche che mi hanno colpito sin dall’inizio e che sono cresciute sempre di più. Dopo anni di contatti serrati e di scambi di mail praticamente quotidiani, posso dire di avere trovato non solo un fornitore d’eccellenza, ma anche qualcuno disposto a discutere insieme eventuali problemi, a rispondere alle mie richieste, a supportarmi durante il lavoro e anche, perché no, a perdonarmi qualche errore; inoltre, ho avuto occasione di collaborare con l’agenzia per lavori di grandi dimensioni, gestiti “in rete”, e ho potuto tastare con mano la capacità di rapportarsi in modo corretto ed efficace non solo con i clienti, spesso esigenti e non sempre affabili, ma anche con numerosi traduttori, ciascuno con le proprie esigenze, tempistiche, modalità di lavoro; e anche in queste occasioni, il punto di forza è stato proprio l’essere … distanti, sì, ma insieme. Nel corso del tempo si è creato un rapporto di lavoro, insomma, che mi sento di definire amichevole, basato sulla collaborazione, sulla stima reciproca, sul riconoscimento della professionalità dell’altro e, quindi, sulla sua considerazione. Un rapporto profondamente umano. Che nel mondo del telelavoro, di per sé così anonimo, non è affatto scontato. Per questo sono felice di collaborare con Erika e Teresa, due persone “in gamba” professionalmente, ma anche umanamente: passare del tempo – anche telematico - con persone con cui si sta bene valorizza il proprio lavoro e spinge a cercare sempre di dare il meglio.

CHIARA BARBIERI

Cliente e traduttore in fondo cercano la stessa cosa: fiducia. Un cliente desidera affidare il proprio prodotto a qualcuno in grado di comprendere ciò che vuole trasmettere, mentre un traduttore sente di poter creare qualcosa di perfetto e su misura per il cliente, ha solo bisogno di qualcuno che creda in lui. Il collegamento tra i due si chiama Tradaction. Erika e i suoi Project Manager cercano di soddisfare i bisogni di entambi, in termini di scadenze, budget e requisiti. Lavorare con Tradaction vuol dire entrare a far parte di una cerchia ristretta di persone di fiducia. Si collabora, ci si ascolta e ci si assiste a vicenda, perché possono capitare progetti improvvisi che richiedano una consegna con la massima rapidità e qualità, come possono capitare dubbi sulla terminologia che comportino brevi riunioni virtuali per trovare la soluzione perfetta. Tradaction è stata una delle prime agenzie a credere in me quando ho iniziato la mia attività di traduttrice, la prima agenzia italiana con cui abbia lavorato, e dal lontano 2012 il nostro rapporto si è consolidato sempre di più, tanto da rientrare tra i “traduttori storici”. Questa nomina non può che rendermi orgogliosa da una parte, perché significa che sto facendo un buon lavoro, e onorata dall’altra, perché essere considerata tale da un’agenzia di questo livello mi fa capire che il mio non è assolutamente un lavoro ingrato. Si corre, eccome se si corre, per rispettare scadenze a volte impossibili, ma poi le ricompense arrivano. E credo che questo sia rimasto uno dei pochi lavori in cui se sai fare, e fai bene, vieni ricompensato. Grazie Erika e grazie Tradaction per aver creduto in me e avermi fatto entrare nel vostro cerchio della fiducia.

SARA DI RISO

Mi sono laureata in lingue nel 1998, mi sono specializzata a Londra e poco dopo ho iniziato a lavorare nella mia città come consulente comunitario: un lavoro emozionante, pieno di viaggi in giro per l’Europa, riunioni, luoghi e gente … un’esperienza impegnativa e appagante che ho portato avanti con entusiasmo per 10 anni. Poi è arrivata la voglia di fermarmi un po’, di avere un lavoro da ‘adulti’, di far crescere la famiglia. Mi ero affacciata per la prima volta nel mondo delle Agenzie di traduzioni nel 2006, quando cercavo un’alternativa e la possibilità di mettermi in proprio, l’opportunità di gestire il mio tempo e la mia carriera, e per un po’ ho lavorato in entrambi i settori, cercando una stabilità. Ho conosciuto Tradaction nel 2010: è stata una sorpresa, l’inizio di un nuovo percorso, con loro ho scoperto che di traduzioni si può vivere, che non è solo un lavoro da fare a tempo perso, anzi, è ricco, pieno, appagante. Lavoro ormai da 8 anni per persone che non ho mai incontrato, che vivono a 700 Km da casa mia, ma che considero a tutti gli effetti miei colleghi e miei amici. E’ una squadra: loro conoscono i miei impegni, gli impegni dei miei figli, sicuramente il mio modo di essere e di lavorare, e io ho imparato a conoscere loro. Ci stimiamo e ci rispettiamo, collaboriamo per la buona riuscita di un progetto, per far contenti i clienti, ma senza mai dimenticare che dietro pagine e scadenze ci sono delle persone che amano il proprio lavoro, che non smettono mai di studiare e di fare ricerche per essere all’altezza di tutte quelle pagine. Sono una free lance, non ho con loro un contratto di esclusiva, eppure a volte mi sorprendo a usare termini come “ferie”, “stipendio”, “colleghi”…!

P.S.

Nata in Italia ma cresciuta in Germania, in Francia e negli Stati Uniti mi ha permesso di sviluppare una cultura polivalente. Ho iniziato la mia carriera lavorativa come export manager in una azienda manifatturiera di medie dimensioni dove ho accumulato una grande esperienza sia nel campo economico che tecnico ma poi è arrivata la crisi e ho dovuto rimettermi in gioco. Ho iniziato a lavorare dapprima come insegnante madrelingua per una scuola modenese molto famosa soprattutto in aziende o per persone che necessitavano di linguaggi specifici. Lavoro interessantissimo che ti permette di conoscere anche personalità importanti. Al contempo non essendo soddisfatta pienamente ho iniziato ad esplorare il lavoro della traduzione e da allora non l’ho più abbandonato perché mi permette di utilizzare e conoscere nell’intimo le mie “lingue madri” che amo. E’ un lavoro che pone molte sfide, che richiede lettura, approfondimento personale e aggiornamento sulle abitudini dei parlanti.

M.V.

Sono madrelingua spagnola e ho più di 10 anni di esperienza come traduttrice, ho una grande passione per le lingue e mi rende felice poter lavorare in questo settore tanto come aiutare alle persone a comunicare. Lavoro con impegno e dedizione per raggiungere i migliori risultati possibili. La mia collaborazione con Tradaction è partita nel marzo 2011, e spero continui per molti anni. Questa esperienza ha ulteriormente incrementato la mia passione per le lingue, e m’impegno nell'eseguire il mio lavoro con attenzione, serietà e puntualità. Sono lieta di appartenere al team di traduttori di Tradaction, una squadra multiculturale, formata da professionisti del settore linguistico altamente qualificati nel quale si lavora in totale tranquillità e serenità in un clima di stima, collaborazione e reciproco rispetto. Amo il lavoro che faccio. Sono molto soddisfatta dei risultati raggiunti in questi anni con le mie forze, ringrazio sempre tutti gli operatori di Tradaction con cui collaboro e in particolar modo Erika per la fiducia concessami, e aspiro a crescere ancora di più nei prossimi anni, perche come ha scritto Bonnefoy, “tradurre, che è capire, significa passare per il non-detto quasi detto, garantendo all’opera di accedere oggi almeno a una parte di quello che avrebbe voluto dire: a un po’ più della sua verità.”

S.G.

Collaboro con Tradaction ormai da 4 anni in quanto è stata la prima agenzia che ha creduto fortemente in me sin dall'inizio nonostante la mia poca esperienza di allora, dandomi l'opportunità di crescere insieme a loro, svolgendo centinaia di lavori, basando tutto sul rispetto reciproco, sulla precisione e sull'accuratezza. Sono fiera di lavorare per Tradaction, perché a differenza di tante altre agenzie, la considero una piccola famiglia, dove il rapporto umano viene coltivato giorno per giorno al di là del mero testo scritto inviato per mail. Ciò che apprezzo molto di Tradaction è la flessibilità data al traduttore nella gestione della traduzione e delle tempistiche, il venirsi incontro per soddisfare le esigenze di tutte le parti coinvolte nella traduzione, senza creare stress o i vincoli tipici di questo settore, che spesso portano solo ad una resa finale imperfetta, proprio a causa dei ritmi troppo serrati che danno poco spazio alla tranquillità necessaria per creare un prodotto finito migliore! Questo è il valore aggiunto di Tradaction!

C.I.

Sono 5 anni che Tradaction fa parte della mia vita quasi ogni giorno! È una costante e fedele collaborazione, indirizzata al successo. Nonostante la grande distanza geografica di 2,5 mila chilometri e differenza delle culture e modi di vivere io mi sento in famiglia, in cui ognuno ha il suo ruolo e dà il meglio di sé, con grande fiducia e grande rispetto. Essendo parte di questa famiglia do sempre il massimo delle mie risorse e capacità. Vorrei ringraziare Erika per la fiducia e per tutto il lavoro che fa in linea di fuoco, trattando non solo i clienti ma anche noi, traduttori, come priorità, con grande affetto e rispetto! Vorrei ringraziare anche Terry per la sua gentilezza ed efficienza.

S.K.